In un momento di pandemia come questo in cui le piccole imprese si ritrovano in difficoltà, gli e-commerce sono senza dubbio una papabile via d’uscita.

ecommerce 2020 2

Più di 200 miliardi di dollari sono stati spesi negli Stati Uniti in ambito di e-commerce e, rispetto agli anni precedenti, le spese online sembrano essere aumentate del 15% circa (dati di Digital Commerce 360).

Insomma, gli e-commerce hanno un grosso giro di affari ed il Covid-19 ha giocato un ruolo cruciale nello sviluppo di questi.

Per questo gran parte delle aziende esistenti stanno muovendosi per aprire il proprio negozio in rete, visti gli evidenti risultati che possono portare.

Naturalmente, c’è molta competizione e non è sempre facile trovare i soldi per fare un investimento decente.

Una buona idea può essere consultare professionisti di settore per capire come potersi muovere, soprattutto nei primi mesi. Un esperto può essere capace di farti partire da zero e generarti un revenue grandioso nell’arco di 5-6 mesi.

Aprire un e-commerce nel 2020

L’era digitale odierna permette di sviluppare un business al di fuori dei confini. Aprire un e-commerce nel 2020 significa questo: conoscere e confrontarsi con il mondo.

Questo è possibile senza pagare nessun tipo di affitto, considerando che ciò di cui si ha bisogno è semplicemente un computer ed una connessione per aprirlo (e un magazzino dove custodire i prodotti, ovviamente).

Soprattutto chi offre servizi ha un motivo in più per buttarsi sulla piazza degli e-commerce. Non si ha bisogno di nessun inventario e si possono vendere servizi d’ogni tipo grazie ad un semplice laptop.

I negozi tradizionali hanno grosse difficoltà a rimanere aperti oggigiorno, ma proprio per questo motivo aprire un e-commerce nel 2020 può essere la via che stavate cercando.

Servizi vendibili tramite un e-commerce nel 2020

Ma quali sono i migliori servizi vendibili tramite un e-commerce nel 2020? Ce ne sono molti, ma senz’altro i più gettonati sono i servizi dedicati al web come ad esempio la creazione di blog, lo sviluppo di podcast, l’attività di influencer o  di social media management.

Come accennato in precedenza, un consulto proveniente da un esperto può dare una grossa mano. Per capire qual è il proprio potenziale e non sprecare tempo facendo tutto da soli, è d’uopo assicurarsi che ci si sta muovendo nel modo giusto.

In primis, sarà necessario rintracciare uno specialista di e-commerce e di creazione di una start-up online. In segundis, potrà essere utilie trovare un’esperto di marketing e di relazioni pubbliche online.

Questo tipo di investimenti porteranno i suoi frutti a lungo termine, nonostante in alcuni casi costino un occhio della testa.

Gli attuali mesi di pandemia influenzeranno parecchio l’andamento economico dei prossimi anni. Tuttavia, anche se l’economia “naturale” ne risente, sembrano sbocciare fiori da un’altra parte.

Oggi più che mai è il momento di aprire un e-commerce. Con i giusti prodotti e servizi, le giuste raccomandazioni da parte di esperti e, diciamolo, con il giusto investimento, è possibile varcare orizzonti inaspettati in men che non si dica.

Il 2020 è iniziato con il freno tirato, ma questo non significa che la situazione non possa migliorare. Quindi cosa aspetti ad aprire un e-commerce nel 2020?

Hai un sito e-commerce?

Inserisci il sito su www.ebuyers.it gratis.

Aggiungi la tua attività
Vuoi proporre un articolo?

Contattaci e inviaci il tuo Guest Post o Redazionale.

Proponici un articolo

Consigliati da eBuyers

Tecnodanza SRL
Tecnodanza SRL
La nostra Azienda nasce nel 2000 dalla passione pe ...
SEROTONIN DI ZITO EDWARD D.I.
SEROTONIN DI ZITO EDWARD D.I.
Vendita Online di Computer, notebook, hardware, pa ...