Tra le tipologie di stampa più diffuse e “trasversali” c’è sicuramente quella delle bandiere, sfruttate da attività commerciali di ogni specie per la propria comunicazione (hotel, centri sportivi, enti pubblici, camping, associazioni, golf club …)

pennoni concessionarie auto 1

Il favorevole rapporto qualità prezzo (calcolato sempre in relazione allo specifico formato di stampa) contribuisce poi a rendere le bandiere uno strumento di comunicazione molto popolare, caratterizzato da una distribuzione praticamente capillare (capita addirittura che anche l’utente privato abbia necessità di bandiere, come ad esempio il tricolore italiano o una bandiera dei colori della proprio squadra del cuore da appendere sul balcone di casa).
Anche la stagionalità ha in questo caso un ruolo relativo: sebbene la bella stagione vede ovviamente un forte aumento della comunicazione visiva all’aperto (gazebo, totem, gonfiabili, espositori da esterno in generale…), è altrettanto vero che la produzione di bandiere è piuttosto costante durante tutto l’anno, con alte richieste anche nei periodi più freddi.
A conti fatti, le bandiere risultano un vero e proprio best seller a 360 gradi.

Provando a stilare una classifica, o quantomeno a fare una distinzione, è possibile individuare nei concessionari di auto un ambiente particolarmente interessato alle bandiere e ai pennoni portabandiera in particolare.
L’accoppiata bandiere – concessionarie auto è tra i più consolidati e questo può avere molte cause, ecco a nostro avviso quelle che possono essere le principali:

Tradizione:

è usanza piuttosto radicata: da sempre infatti le concessionarie scelgono i pennoni portabandiera per la propria promozione. In tempi invece più recenti, oltre agli ormai classici pennoni onnipresenti nei piazzali all’esterno delle sedi, si sono aggiunte spesso ulteriori bandiere per mettere in risalto particolari promozioni o per sponsorizzare in maniera mirata il lancio di nuovi modelli, all’interno dello stesso punto vendita o in occasione di eventi e fiere (bandiere a forma di goccia, bandiere a forma di vela, bandiere a forma rettangolare, …).

Motorsport:

le bandiere sono una presenza immancabile anche nelle gare sportive e nei circuiti degli autodromi; sugli spalti, al traguardo, per il “tifo” nei confronti dei piloti o per pubblicizzare gli sponsor …
Questa diffusa presenza delle bandiere del mondo delle corse finisce quindi inevitabilmente per influenzare anche la promozione e la comunicazione presso le rivendite auto

Dimensioni:

I saloni auto sono location molto grandi, ed i veicoli esposti hanno dimensioni importanti. Serve quindi che anche le strutture pubblicitarie siano in grado di emergere in contesti di questo genere. Le bandiere, soprattutto se abbinate ai pennoni (pali alti 6-8-10-12 mt di altezza), riescono nello scopo, garantendo sempre notevole impatto visivo.

Dinamismo:

Lo sventolio delle bandiere gioca inoltre un ruolo fondamentale nel catturare l’attenzione degli utenti: grazie all’azione del vento il movimento  dei teli è senza dubbio decisivo per attrarre lo sguardo anche di chi è più distratto (… il concetto del “movimento” viene peraltro ad essere sicuramente attinente con i prodotti reclamizzati in questi contesti automobilistici).

Le bandiere non strizzano però l’occhio solo alle automobili in realtà… una grande diffusione di bandiere, con motivi analoghi a quanto accennato sopra, si trovano anche nelle concessionarie di altri tipi di veicoli: camper, moto, mezzi da lavoro, autocarri, nautica ….

Le bandiere più richieste in ambito “automotive” come già specificato sono i pennoni:

Pennoni

I pennoni sono dei pali portabandiera di formato grande (in genere dai 6 ai 12 metri), ovviamente idonei e in possesso delle certificazioni necessarie per collocazioni all’esterno in totale sicurezza.

In ambiente pubblicitario, come nel caso degli autosaloni, è fondamentale avere leggibilità del brand anche in assenza di vento, la maggior parte delle volte è quindi installato alla sommità dei pennoni il così detto “braccio”, che serve a mantenere le bandiere sempre aperte e tensionata (si tratta di apposite aste tubolari in alluminio, trasversali al palo dei pennoni, e possono essere fisse oppure issabili).
Parlando di vento potrebbe interessare un post pubblicato sul ns blog di un po’ di tempo fa: L’importanza della resistenza al vento per bandiere e totem

Stampa bandiere

Le bandiere sono stampate su uno speciale tessuto poliestere nautico, che viene ad essere leggero e resistente e caratterizzato da “trapasso” (l’immagine che viene stampata finisce col personalizzare, specularmente, anche il lato del retro della bandiera).

Per ottenere risultati ottimali, è fondamenta optare per una stampa eseguita in sublimazione (che garantisce colori brillanti e duraturi), utilizzare sempre inchiostri e tessuti di alta qualità, e applicare sapiente confezione sartoriale. È proprio l’accurata finitura delle bandiere, insieme agli elementi appena menzionati, ad allungare la durata delle bandiere esposte in contesti outdoor).

Hai un sito e-commerce?

Inserisci il sito su www.ebuyers.it gratis.

Aggiungi la tua attività
Vuoi proporre un articolo?

Contattaci e inviaci il tuo Guest Post o Redazionale.

Proponici un articolo

Consigliati da eBuyers

Nuovi dispositivi Amazon
Nuovi dispositivi Amazon
Amazon Alexa è un assistente personale intelligent ...
Tecnodanza SRL
Tecnodanza SRL
La nostra Azienda nasce nel 2000 dalla passione pe ...